COMUNICATO STAMPA

Si è confermato il successo che continua da 43 anni e che chiude con numeri importanti. Questo è in sintesi il bilancio dell’edizione 2023 della fiera Tirreno Ct e Balnearia, punto di riferimento per il settore dell’accoglienza e dell’ospitalità che ha superato nei quattro giorni (26 febbraio – 1 marzo) i 60mila visitatori con oltre 400 aziende in rappresentanza di più di 900 marchi commerciali allestiti nel complesso espositivo di Carrara Fiere.

Gli espositori. Questa edizione di Tirreno CT e Balnearia ha visto la partecipazione di quasi 400 espositori, provenienti da 65 province di 16 regioni italiane e 2 aziende estere. Tra le regioni, dalla Toscana proveniva il 37% degli espositori, dalla Lombardia il 17%, dall’Emilia Romagna l’11,5%, dal Veneto 10%, e poi Piemonte 5%, Liguria 4,5%; a seguire le altre regioni con il 15% complessivo rimanente. Tra le province troviamo al primo posto Lucca, con l’11,5% degli espositori, Massa Carrara con l’8%, Milano con il 6% e poi Firenze 5%, Pisa 4,5%, La Spezia 4%.

Grande soddisfazione per il patron della kermesse, il professor Paolo Caldana:

«Siamo entusiasti come Tirreno Trade perché i numeri dimostrano il buon flusso di visitatori e perché la maggior parte degli espositori ha già confermato la presenza per la prossima edizione. E’ la dimostrazione che questa fiera ha saputo stare al passo con le esigenze degli espositori e degli operatori del settore e rappresenta un vero punto di riferimento concreto per l’incontro di domanda e offerta.

Purtroppo per via della mancanza di un padiglione non abbiamo potuto soddisfare tutte le richieste. Lancio infatti un appello alle istituzioni affinché non rinuncino a potenziare e ripristinare questo complesso fieristico, un vero fiore all’occhiello per il territorio.

Chiudiamo dunque questa edizione con l’auspicio di ampliare la rassegna nel 2024 per la crescita che ha avuto il settore fieristico, che nonostante la pandemia ha mantenuto costanti, se non in crescita, i numeri in termini di presenze».

Grande successo anche per la novità all’interno del programma della Tirreno Ct con la prima edizione del Pentathlon.

«E’ un’idea nata – ha sottolineato Paolo Caldana – grazie alla collaborazione con grandi chef del panorama nazionale. La fiera da sempre riunisce le realtà associative e il Pentathlon ne è stata un’ulteriore occasione, con chef prestigiosi provenienti da tutta Italia. E’ un percorso innovativo per la cucina ed è un’esperienza che sicuramente faremo crescere nella prossima edizione della rassegna».

Ottimo risultato anche per la 24esima edizione di Balnearia.

«Quest’anno Balnearia è stata un grande punto di riferimento – conclude Paolo Caldana – per gli operatori balneari, con numerosi incontri dedicati ai temi più scoppiettanti che hanno attirato l’attenzione delle istituzioni e dei media nazionali».

Le ragioni di questo costante successo sono diverse, ma sicuramente la principale va cercata nella capacità della Fiera di adeguarsi, anno dopo anno e decennio dopo decennio, al mutare dei tempi e quindi delle esigenze di visitatori ed espositori.

Tra questi ultimi si annoverano le più rappresentative Aziende italiane che offrono prodotti, servizi ed attrezzature per tutti i settori dell’industria turistica: alberghi, ristoranti e pizzerie; bar, gelaterie e infine stabilimenti balneari, che trovano in Balnearia un sicuro punto di riferimento. L’ottimizzazione dell’incontro tra domanda e offerta è garantito poi da altri fattori: la collocazione strategica del complesso fieristico di Carrara nel Centro Italia, gli spazi offerti dai nuovi e funzionali padiglioni, la costante presenza delle Associazioni di categoria, che organizzano innumerevoli momenti di aggiornamento e informazione professionale.

Il confronto tra operatori in moltissimi convegni e seminari costituisce un ulteriore plus che, fin dagli esordi, ha permesso di denominare la Tirreno CT “Mostra Convegno”.

Share.
Micol Giusti

Caporedattrice - Online Editor Massa Carrara News

Leave A Reply

Exit mobile version
Back to Top