COMUNICATO STAMPA

A Castagnara, in via Formentini, l’associazione Ada in campo da anni per sostenere i bisogni delle numerose famiglie locali, soprattutto nel campo della sanità.

Il quartiere è molto popoloso, e raggruppa numerosi edifici di edilizia popolare.

Tante sono le problematiche di quelle famiglie che vi risiedono e che vivono la percezione dell’abbandono, lontano dalla vita del centro. Parchi, strade, edifici da recuperare, servizi talvolta assenti o da rafforzare.

L’Ada, associazione per i diritti degli anziani, ha la sua sede in via Formentini e da anni offre un importante supporto alla realtà locale ed è per questo valore sociale che è stata premiata con la targa “Insieme”, premio ideato da Daniele Tarantino e presieduto da Angela Maria Fruzzetti, finalizzato a ricordare e a ringraziare persone che operano per il bene della comunità.

“Siamo una quindicina di volontari – spiega il presidente Rolando Bellè -. Facciamo tanto ma senza alcun interesse personale. Le iniziative sono mirate alla valorizzazione di un territorio che purtroppo prende schiaffi da tutte le parti. Svolgiamo anche il ruolo di nonni civici, rendendoci disponibili a vigilare sulla sicurezza degli alunni davanti alle scuole. Tra le altre cose, ci siamo attivati per una raccolta di abiti e di medicinali di primo soccorso, con la collaborazione della farmacia accanto alla nostra sede, da inviare in Ucraina così come abbiamo promosso iniziative volte a dare il nostro contributo ai terremotati del centro Italia”.

Tuttavia l’Ada svolge anche un importante presidio in favore della comunità:

“Offriamo un servizio molto importante per facilitare la prenotazione di visite mediche e ritiro esami di laboratorio dai sistemi sanitari. In questo modo, con il percorso “Zero code”, presentando la tessera sanitaria, le persone vengono da noi evitando di dirigersi al Cup. E questo è un servizio importante soprattutto per gli anziani e i fragili. Dopo la pandemia abbiamo preso centinaia di prenotazioni per i vaccini”. Non manca l’attività culturale: Siamo alla sesta edizione del premio di poesia Novani , quest’anno sul tema della pace. La cerimonia sarà ad aprile alla Comasca. Per le scuole partecipanti mettiamo a disposizione materiale didattico”.

L’Ada è presente sul territorio anche per l’attività fisica adattata (Afa) per quelle persone che necessitano di movimento salutare.

Insomma, un premio davvero meritato:

“E’ nostro obiettivo – ha concluso Daniele Tarantino – valorizzare l’operato di persone come voi che si impegnano per dare qualcosa di buono al territorio e per dirvi grazie”.

Share.
Michele Scuto

Direttore - Copywriter Massa Carrara News

Leave A Reply

Exit mobile version
Back to Top