COMUNICATO STAMPA

Monasterio si prende cura del cuore di tutti, ad ogni età, ma non c’è cura senza ricerca. Studiosi, clinici, informatici, fisici, ingegneri: professionalità diverse che, insieme, studiano la miglior cura possibile per il cuore. Un cuore intorno al quale ci sono uomini, donne, bambini e bambine: loro sono il centro nevralgico dell’Ospedale del Cuore di Massa e dell’Ospedale San Cataldo-CNR di Pisa, e il cuore pulsante della grande macchina che è Monasterio.

Da sempre centro di innovazione e ricerca nella diagnosi e cura delle patologie cardiache, con l’utilizzo delle tecnologie e tecniche più avanzate, ogni anno Monasterio conferma la propria leadership nazionale ed internazionale per la cura del cuore. Enti governativi, tutti gli anni, eseguono report e posizionano Monasterio ai primi posti delle classifiche per la cardiologia interventistica, la cardiochirurgia, la terapia intensiva cardiochirurgica.

Dopo il successo del Panettone del Cuore per le festività natalizie, arriva l’Uovo del Cuore.
Cioccolato fondente al 75%, realizzato da Steiner (azienda artigianale di Pontremoli), che utilizza ingredienti naturali e «cacao amico del cuore».

Con un’offerta minima di 14 euro, le Uova del Cuore sono acquistabili all’Ospedale del Cuore di Massa e all’Ospedale San Cataldo-CNR di Pisa. Alleati in questa nuova sfida sono i Gruppi Scout Agesci di Massa, Pontremoli, Capezzano Pianore e Lido di Camaiore, che venderanno le Uova nelle principali piazze delle città di riferimento.

Ancora una volta, dunque, è il territorio a tendere la mano e sostenere Monasterio.

L’acquisto di ogni Uovo rappresenta un piccolo contributo per far evolvere la ricerca per la cura delle malattie cardiovascolari. Non solo: un importante gesto per le numerose attività di accoglienza dei bambini che hanno bisogno di cure per il proprio cuore, insieme alle loro famiglie.

L’Uovo del Cuore, un aiuto prezioso per Monasterio, un momento di dolcezza da condividere con amici e parenti, un cioccolato che fa bene al cuore: parola di cardiologo.

«Vari studi hanno dimostrato che la cioccolata fondente (con una percentuale di cacao superiore al 70%) può avere effetti benefici sull’apparato cardiovascolare – spiega il Dottor Umberto Paradossi, Direttore dell’Unità Operativa Cardiologia. Contiene sostanze antiossidanti chiamate “flavonoidi”, che aiutano a prevenire i danni cellulari contrastando l’azione dei radicali liberi e proteggendo, quindi, le cellule del cuore. Tali sostanze, contenute nel cacao, hanno inoltre potenziali capacità di ridurre la pressione arteriosa ed il colesterolo cattivo (LDL), oltre a svolgere attività antinfiammatoria. Tuttavia, è importante ricordare che la cioccolata fondente, contenendo calorie e grassi, deve essere consumata con moderazione, come parte di una dieta equilibrata e uno stile di vita sano».

«Abbiamo voluto promuovere questa iniziativa perché il cioccolato piace a tutti, grandi e piccini. Esattamente come Monasterio, che si prende cura del cuore di tutti – commenta Marco Torre, Direttore Generale di Monasterio. Questa iniziativa ci consente anche di sostenere le attività dei nostri Ospedali del Cuore, valorizzando, al contempo, le realtà di eccellenza del territorio che ci circonda».

Share.
Micol Giusti

Caporedattrice - Online Editor Massa Carrara News

Leave A Reply

Exit mobile version
Back to Top