COMUNICATO STAMPA

“Percorsi assistenziali per soggetti con bisogni speciali” è il titolo del convegno che si svolgerà a Palazzo Ducale a Massa il prossimo 1 aprile dalle ore 9.00 sul tema dell’assistenza sanitaria alle persone con disabilità, promosso dal Comune di Montignoso, Provincia di Massa Carrara, Associazione Autismo Apuania APS, Asl Massa Carrara.

“L’obiettivo principale di questo convegno – ha commentato durante la pressentazione l’assessora Giorgia Podestà – è quello di mettere in luce l’importanza di una buona assistenza sanitaria per le persone con disabilità, e di promuovere l’inclusione e l’accessibilità in tutti gli aspetti della vita. Inoltre, sarà un’opportunità per medici, amministratori, operatori sanitari e altri professionisti del settore di scambiare idee e informazioni sulle ultime novità e gli sviluppi in questo campo”.

Il convegno sarà anche occasione per celebrare la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU per richiamare l’attenzione di tutti sui diritti delle persone con spettro autistico.

Tra i presenti a Montignoso, per la conferenza stampa di presentazione, il Dott. Roberto Marrai, presidente dell’Associazione Autismo Apuania APS:

“L’appuntamento di sabato prossimo sarà molto importante per illustrare lo stato di avanzamento del Progetto PASS che Regione Toscana, prima in Italia, ha attivato presso le strutture ospedaliere per creare percorsi speciali e agevolare l’accesso e la fruibilità dei servizi sanitari da parte delle persone con disabilità”

La necessità di trattare l’argomento dell’accesso alle cure per soggetti con bisogni speciali deriva dalla realtà in cui molte di queste persone si trovano a vivere, una realtà caratterizzata da una qualità di salute spesso inferiore rispetto alla popolazione generale, principalmente a causa delle difficoltà incontrate nell’accedere alle cure.

Le persone con disabilità possono avere maggiori difficoltà ad accedere alle cure mediche e alla prevenzione, a causa di barriere fisiche, sociali, e culturali. Questa barriere possono includere l’accesso fisico alla strutture sanitarie, la mancanza di informazioni in formati accessibili, e di una comunicazione adeguata.

“E’ importante quindi che le strutture sanitarie si adattino alle esigenze di tutti – continua Marrai – garantendo un accesso equo e adeguato alle cure mediche e alla prevenzione. Ciò può comportare l’utilizzo di tecnologie assistive, la formazione del personale sanitario sulla disabilità e l’adozione di politiche di inclusione e di sensibilizzazione. Inoltre – conclude – è fondamentale coinvolgere le persone con disabilità e le loro famiglie nella pianificazione e nella valutazione dei servizi sanitari, in moda da garantire che le loro esigenze e le loro prospettive siano prese in considerazione”

“Nell’ultimo anno abbiamo fatti grandi cose – interviene Anna Fornari Dirigente infermieristica Zona Apuane – abbiamo realizzato con questo servizio un dovere civico, sanitario, umano, per i soggetti con bisogni speciali. Presso il Noa abbiamo attivato un percorso Pass attraverso un equipe multidisciplinare con medici e operatori infermieristici, formati appositamente per andare ad individuare e a raggiungere quelle competenze necessarie per accogliere e accompagnare i soggetti speciali durante tutto il percorso e garantire continuità assistenziale tra ospedale e territorio”

Per attivare il servizio PASS è necessario collegarsi al sito https://www607.regione.toscana.it/portal/main o chiamare il numero verde 800- 55 60 60

Share.
Micol Giusti

Caporedattrice - Online Editor Massa Carrara News

Leave A Reply

Exit mobile version
Back to Top