COMUNICATO STAMPA

Siamo rimasti stupiti – affermano dal direttivo della Lega Carrara – che dopo l’annuncio dell’Assessore Orlandi di una task force di pulizia straordinaria dai monti al mare mai avvenuta, l’amministrazione abbia deciso di vantarsi sulla stampa per poche aiuole nel centro storico della città.

Dalla Lega sottolineano come sia sotto gli occhi di tutti che il contesto comunque rimane sporco e degradato specialmente nella zona Duomo e dintorni.
L’assessore Carlo Orlandi sostiene inoltre che gli interventi di volontariato sul territorio sono benvoluti ed hanno grande valenza.

La domanda della Lega allora sorge spontanea: che bisogno c’era di sottolineare “l’insostituibile” lavoro professionale di Nausicaa, visto che è difficile crederlo solo sulla parola e non con fatti concreti?

La Lega ritiene peraltro che le esternazioni dell’assessore siano fuori luogo perché vanno contro la realtà dei fatti considerato che la città non è mai stata così sporca e trascurata e le lamentele sui social e in giro per la città sono continue e feroci. Inoltre stonano alla grande anche i ringraziamenti agli addetti di Nausicaa ed ai loro responsabili perché Nausicaa viene pagata profumatamente dal Comune per eseguire in maniera ordinaria azioni che invece, secondo Orlandi, sono considerate di alta straordinarietà. Va da sé che qualche aiuola con i fiori che vanno pure annaffiati per farli campare, la rasatura presso la Rotonda di Marina e la finitura delle siepi del Parco Puccinelli sono veramente poco rispetto ad un contesto territoriale deteriorato in ogni sua parte dai monti al mare.

In conclusione La Lega ringrazia sentitamente il cittadino/volontario Alessandro Cecchini in arte Duracel e tutti quei cittadini che con passione e senza voler nulla in cambio danno una grande lezione di civiltà a tutti oltre che a fare importanti servizi per la collettività.

IL DIRETTIVO COMUNALE
LEGA CARRARA – SALVINI PREMIER

Share.
Micol Giusti

Caporedattrice - Online Editor Massa Carrara News

Leave A Reply

Exit mobile version
Back to Top