COMUNICATO STAMPA

Nuova stagione e grandi novità per il tour 2023-24 dei Saloni dello Studente. Il nuovo anno si apre il 27 e 28 Settembre con il Salone dello Studente di Carrara, evento di orientamento organizzato da Campus Editori e dalla Camera di Commercio della Toscana Nord Ovest.

«Questo primo salone è per noi importante perché presenta novità di rilievo», afferma Domenico Ioppolo, amministratore delegato di Campus. «La location, Carrara, dove non eravamo mai venuti. Poi la collaborazione con la Camera di Commercio con cui affrontare i temi legati all’accesso al mondo del lavoro. Ed è la prima volta che il Salone si apre alle scuole medie. Altra novità, poi, è la presenza del “fuori Salone” con un incontro nel pomeriggio dedicato agli insegnanti su come essere orientatori».

Il Salone (Carrara Fiere, via Maestri del Marmo, Marina di Carrara, centro fieristico e congressuale di rilevanza internazionale), realizzato con il sostegno dell’USR Toscana, con il quale Campus collabora da anni al fine di sviluppare buone pratiche di orientamento, è dedicato non solo agli studenti delle scuole superiori, ma anche ai ragazzi e alle ragazze della scuola media. Obiettivo è agevolare la transizione scuola – formazione terziaria – lavoro. Un dialogo sempre più necessario, come dimostrano i dati Excelsior, che segnalano come la carenza di lavoratori rappresenti un motivo di preoccupazione per le imprese. Nel 2022 le aziende apuane dei servizi e dell’industria, con un programma di quasi 14mila assunzioni, hanno dichiarato, nel 40% dei casi, di aver incontrato difficoltà nel reperire figure adeguate.

«In questo contesto il Salone dello Studente di Carrara rappresenta un’importante occasione di incontro e confronto», dice Valter Tamburini, presidente della Camera di Commercio della Toscana Nord Ovest. «Con questa iniziativa la Camera di Commercio, grazie al proprio Istituto di studi e ricerche, avrà la possibilità di presentare ai ragazzi un elemento imprescindibile dal quale partire: il quadro dei fabbisogni occupazionali espressi dalle imprese del territorio».

A Carrara andrà in scena un percorso orientativo dalla scuola media al lavoro, con la messa in sinergia del sistema di istruzione secondaria (nei suoi due livelli), del mondo della formazione terziaria e del mercato del lavoro con un doppio binario: orientamento post scuola media e post diploma. Il percorso intende contribuire a contrastare il fenomeno della dispersione scolastica e allo stesso tempo fornire un supporto a studenti, genitori e insegnanti da un lato nella delicata fase d’individuazione della scuola superiore di II grado e dall’altro nella scelta dei possibili percorsi dopo la maturità.

“Con le nuove linee guida del Ministero, ci troviamo di fronte a un nuovo scenario dell’orientamento”, dice Roberto Curtolo, dirigente dell’Ufficio III USR Toscana. “Si sente anche il bisogno di realizzare un accompagnamento a specifiche esperienze di transizione al mondo del lavoro o verso altre scuole e indirizzi, una transizione che va integrata con la consulenza orientativa, affidata a docenti competenti e preparati, e con azioni di sistema che coinvolgono più attori, quali il Salone dello Studente”.

Nel Padiglione D sono presenti università, accademie, scuole di alta formazione, ITS Academy, associazioni e istituzioni e aziende. Il Salone sarà l’agorà del dialogo e del confronto, uno spazio in cui saranno approfondite le opportunità di studio a livello regionale e nazionale. Tra queste, Università di Pisa, Università degli Studi di
Firenze, Università per Stranieri di Siena, Accademia Italiana Arte – Moda -Design di Firenze, Arti – Centro per l’impiego Regione Toscana, Scuola Superiore Mediatori Linguistici di Pisa, The Sign Academy e tanti altri atenei e istituti formativi di tutta Italia.

I convegni e le iniziative in programma Orientando: scegliere bene fin da subito (27 settembre). Un evento destinato agli studenti delle classi terze delle scuole secondarie di primo grado, aperto anche ai genitori. In particolare, saranno coinvolti gli Istituti tecnici e professionali per illustrare i fabbisogni occupazionali del territorio e grazie a video e testimonianze degli studenti, non solo i programmi, ma anche le opportunità lavorative e formative post-diploma offerte dai percorsi.
Intervengono Massimo Marcesini dell’ISR, gli Istituti di istruzione superiore Zaccagna Galilei di Carrara, E. Barsanti di Massa, Meucci di Massa e Pacinotti-Belmesseri di Bagnone oltre all’Istituto del Marmo Tacca di Carrara.
Incontro pomeridiano per i docenti, il 27 settembre (15.00-17.00): L’importanza delle soft skills per il potenziamento didattico. Il seminario affronta il tema dell’importanza delle competenze trasversali e del loro impatto nel miglioramento e efficacia dei processi di apprendimento. L’incontro, realizzato in coordinamento con Irase, è attività valida ai fini della formazione docenti.
Il titolo dell’incontro di giovedì 28 settembre è invece Cosa fare dopo il diploma: dalla formazione al lavoro.
Evento dedicato all’orientamento post-diploma per studenti degli istituti di secondo grado. All’intervento di Massimo Marcesini dell’ISR faranno seguito quelli di Marco Damiano di Unioncamere, Patrizia Costia di Fondazione Isi e dell’agenzia regionale Arti. Numerosissimi gli incontri, in Area Camera di Commercio Toscana Nord Ovest, dedicati alla creazione e allo sviluppo d’impresa, alla digitalizzazione, all’autoimprenditorialità, al trasferimento tecnologico, all’economia circolare. “Con il supporto della Fondazione ISI, Lucense e del Polo Tecnologico Lucchese”, conclude Tamburini, “saranno presentate ai ragazzi e ai docenti diverse opportunità per testare le proprie competenze STEM e trasversali, grazie a sessioni pratiche con robot, videogiochi che simulano l’avvio di una start-up ma anche con attività formative “classiche” sulla creazione d’impresa e sulla sostenibilità ambientale. Insomma, come Camera di Commercio vogliamo metterci in gioco per rompere quel muro di diffidenza che, purtroppo, divide Ancora i giovani dal mondo del lavoro.”
A Carrara riprenderà Teens’Voice, l’Osservatorio sulla e con la GenZ condotto da Campus in collaborazione con Sapienza Università di Roma. “Io e la scuola” l’indagine proposta quest’anno dai responsabili scientifici, Pietro Lucisano ed Emiliane Rubat du Merac, docenti al Dipartimento di Psicologia. Il sondaggio chiederà ai ragazzi di valutare quali aspetti della propria esperienza didattica siano positivi e quali altri invece abbisognano di miglioramenti. L’obiettivo: tracciare un bilancio delle esperienze e raccogliere suggerimenti per migliorare la scuola. Ampio spazio sarà inoltre dedicato alla creatività, grazie alla Creative Area realizzata dall’Istituto Modartech.
Dopo il successo della scorsa edizione e dell’evento Creative Day (organizzato ogni anno dall’Istituto in collaborazione con Campus nei locali del Museo Piaggio di Pontedera) tornano al Salone i laboratori attivi di fotografia, styling, grafica e fashion design.
Al Salone dello Studente di Carrara Fiere studenti e genitori possono accedere a sportelli di ascolto, colloqui individuali con un pool di psicologi e counselor per un confronto personale con un esperto. La start up Dispenso offre un’aula dedicata alle simulazioni ei test d’ammissione alle università con prove per ogni corso di laurea a numero chiuso.
Gli eventi del Salone saranno trasmessi anche in streaming.

Share.
Micol Giusti

Caporedattrice - Online Editor Massa Carrara News

Leave A Reply

Exit mobile version
Back to Top