Sospesa per insufficienti protezioni collettive e la mancanza dei dispositivi di protezione individuale l‘attività di un cantiere edile a Montignoso, impegnato nella costruzione di una palazzina a tre piani.

I militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Massa Carrara, arrivati nel cantiere per un controllo, hanno notato due lavoratori in equilibrio sulla trave portante della struttura, e privi dei dispositivi di prevenzione contro le cadute dall’alto.

I due uomini, di nazionalità egiziana, con permesso di soggiorno quali richiedenti asilo, sono stati assunti da poco tempo da una ditta di Massa, a cui erano stati affidati i lavori in subappalto per la realizzazione della copertura del tetto.

Viste le gravi violazioni, sono stati formalizzati provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale per un totale di 9.600 euro e contestate n. 8 prescrizioni obbligatorie per il ripristino delle condizioni di sicurezza.

Anche nei confronti dell’impresa affidataria sono state formalizzate n. 3 prescrizioni obbligatorie per il ripristino delle condizioni di sicurezza in quanto non ha verificato le condizioni di sicurezza per le lavorazioni affidate in subappalto e ha realizzato un ponteggio non idoneo.
I due imprenditori sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria e rischiano sanzioni fino a 68.000 euro.

 

 

 

 

Share.
Micol Giusti

Caporedattrice - Online Editor Massa Carrara News

Leave A Reply

Exit mobile version
Back to Top