COMUNICATO STAMPA

Lo spazio polifunzionale del CARMI Museo Carrara e Michelangelo, martedì 12 marzo, alle 16.00, ospita l’incontro dal titolo “Il piacere dell’acqua. La produzione di fontane in marmo bardiglio di Fossacava in età romana”.

Gea Dazzi Assessore alla Cultura del Comune di Carrara e Stefano Genovesi Direttore del Museo del Marmo di Carrara e dell’Area archeologica di Fossacava, presenteranno la ricerca condotta da Agnese Ramagini, studentessa del Corso di Laurea in Archeologia dell’Università di Pisa, su una parte dei semilavorati in marmo bardiglio estratti in età romana nel sito di Fossacava.

In particolare si parlerà dei blocchi destinati a essere trasformati in fontane per abbellire i giardini delle più ricche case e delle terme, pubbliche e private, di Roma e delle città dell’Italia. Dalle cave di Carrara fino a Pompei e alle ville della Campania, sarà ricostruito il viaggio del marmo che, nei primi secoli dell’Impero, aveva una enorme popolarità e fortuna.

Dopo “Un tesoro di marmo. Archeologia, tutela e valorizzazione delle tracce di escavazione di età romana nei bacini marmiferi di Carrara”, è questo il secondo incontro di avvicinamento alla mostra Romana Marmora a cura di Stefano Genovesi e Giulia Picchi, che sarà inaugurata il prossimo 25 maggio al CARMI museo Carrara e Michelangelo e che sarà dedicata proprio alla storia della cava romana di marmo bardiglio di Fossacava e al suo ruolo all’interno del più ampio e noto fenomeno dell’estrazione del marmo lunense.

Share.
Micol Giusti

Caporedattrice - Online Editor Massa Carrara News

Leave A Reply

Exit mobile version
Back to Top