Le proposte e le idee dell’opposizione e della cittadinanza diverse da quelle dell’amministrazione Persiani, erano già state postate nei giorni precedenti al consiglio comunale di lunedi e dopo il consiglio ed il voto favorevole della maggioranza sono arrivate le altre idee personali, singole dell’opposizione. Hanno inviato le loro posizioni il consigliere regionale Giacomo Bugliani, Ivo Zaccagna e altri.
Ecco quella del consigliere regionale Bugliani che si è confrontato anche con il presidente della regione Giani.

“ Sulla collocazione della nuova Questura di Massa è opportuno e doveroso provare a percorrere altre strade, – dice con convinzione Bugliani – diverse dal Parco degli Ulivi. Per questo, in accordo con i consiglieri comunali del Partito Democratico e di “Massa è un’altra cosa”, mi sono confrontato con il Presidente della Regione Giani per l’utilizzo dell’area del vecchio ospedale. In questi giorni si sta, quindi, valutando la fattibilità di un’operazione che consenta il recupero di un ampio spazio inutilizzato e che eviti il consumo di nuovo suolo. Un altro percorso è possibile”.

Altra decisa presa di posizione di Ivo Zaccagna che già in diretta ( non televisiva, visto che stranamente l’emittente che solitamente trasmette il consiglio non è andata in onda) non aveva assorbito troppo bene alcune considerazioni del sindaco rispondendo a tono.

“Ieri sera in Consiglio Comunale – scrive nella nota il consigliere – è andato in scena l’ennesimo episodio di una politica lontana anni luce dai cittadini e dalla città. Una politica che non ascolta, che non si confronta e che utilizza tale modus operandi è una politica che è destinata a dissolversi lasciando dietro di se solo malcontento e rabbia. In Consiglio Comunale abbiamo ribadito la nostra contrarietà alla Questura al Parco degli Ulivi ma abbiamo ribadito la nostra approvazione a una nuova Questura al “vecchio ospedale” portando un alternativa valida e lungimirante. Abbiamo chiesto di aprire un tavolo istituzionale nel quale far sedere gli enti preposti per definire un percorso che ci possa portare a riqualificare un area dando il giusto presidio di sicurezza ai cittadini ed agli operatori della Questura. Noi non ci fermeremo, continueremo a restare tra i cittadini spiegando le nostre ragioni.
Non abbandoniamo la città,restiamo uniti!”

Share.
Aldo Antola

Collaboratore Massa Carrara News

Leave A Reply

Exit mobile version
Back to Top